MacBook Pro 13″ RECENSIONE

Da due settimane utilizzo, come macchina di lavoro principale, un MacBook Pro 13". Il modello in questione, è il modello base, ovvero con un Intel i5 da 2,3 GHz, 8gb di Ram e 128 di ssd. Partiamo analizzando il nuovo sistema operativo con il quale mi sono dovuto interfacciare: fantastico! Per chi proviene da ambiente Windwos, all'inizio è un po' difficile trovare tutti i comandi sia a schermi che a tastiera, ma dopo alcuni giorni di utilizzo, ci si fa subito l'abitudine. Un punto a favore di questo computer, sono sicuramente le dimensioni: è spesso solamente 1,49 cm, meno di un MacBook Air. Queste dimensioni così limitate, hanno anche portato a qualche compromesso, difatti la batteria all'interno del Mac, è più piccola rispetto a quella del MacBook Pro di due anni fa. Per quanto possa sembrare strano, questo portatile ha un display eccezionale, con una risoluzione di 2560 x 1600 e una piccolissima Intel Iris Plus Graphics 640 come scheda grafica, se la cava benissimo. Un problema con il quale mi sono sicuramente scontato, è la totale mancanza di porte fisiche nel computer, oltre alle due Thunderbolt 3 (usb-c). Questo è un pro, se consideriamo che in mobilità è comodo avere un pc così sottile e "portatile", ma allo stesso tempo è uno svantaggio, dato che, essendo questa una macchina professionale, dover utilizzare sempre degli adattatori per collegare le periferiche al Mac, non è poi tanto comodo. Concludendo, devo dire che sono rimasto davvero stupito da questa macchina, il portatile più potente, veloce e reattivo che abbia mai provato.
Photo by: ©HDBlog