Nasce la “Hall of Fame” del Fiori Barp

La pagina Facebook “Fiori Barp Mas”, “casa” del Fiori Barp, società di calcio dilettantistica di Mas di Sedico (BL), ha annunciato con questo post la nascita della propria “Hall of Fame”:

Con un pizzico di emozione e tanto, tanto orgoglio comunichiamo l’istituzione della Hall of Fame della società. Non prendeteci per matti, né per megalomani, ma con l’approssimarsi del sessantesimo anniversario di fondazione del nostro Gruppo sportivo (il 2021 è… alle porte) abbiamo pensato fosse importante proporre un’iniziativa in grado di radunare al proprio interno tutta la storia blu arancio e le numerose testimonianze raccolte negli anni, in occasione delle celebrazioni organizzate per i vari decennali del club.                                     Da un’idea di Roberto Bona, giornalista pubblicista residente a Mas, appassionato di sport e di storia dello sport, autore di libri sullo sport Bellunese, collaboratore di Radio Più, l’emittente agordina diretta da Mirko Mezzacasa, che da anni segue le vicende sportive del nostro sodalizio, il Direttivo del club ha deciso di promuovere, a partire dal prossimo mese di dicembre 2018, l’iniziativa a carattere permanente denominata “Fiori Barp Hall of Fame”.

Dove si trova

La Fiori Barp Hall of Fame dispone di due luoghi, uno fisico e uno virtuale, strettamente collegati fra loro. Quello virtuale si trova qui, su questo spazio, pensato, quasi per gioco, all’inizio della passata stagione sportiva; l’altro, invece, si trova a Mas, nella sede del Gsd Fiori Barp, al campo sportivo “Giovanni XXIII”. La Fiori Barp Hall of Fame è dedicata alla storia del Calcio Fiori Barp e punta a valorizzare il patrimonio, la storia, la cultura e i valori del sodalizio sportivo fondato nell’estate del 1961 a seguito della tragica, prematura scomparsa di Fioravante “Fiori” Barp, giovane atleta con i cromosomi del campione.

La prima fu creata 118 anni fa

L’espressione inglese Hall of Fame, letteralmente traducibile come “salone della fama”, oppure “arca della gloria”, è usata per indicare una lista di soggetti che si sono particolarmente distinti in uno specifico campo come, ad esempio, nel cinema, nella musica, nello sport. Nel caso specifico, la Fiori Barp Hall of Fame indicherà una lista di soggetti (giocatori e non giocatori) particolarmente distintisi con i colori del sodalizio di Mas. Essa vedrà la luce a 118 anni dalla creazione, da parte dell’Università di New York, della prima hall of fame del Mondo, la Hall of Fame for Great Americans, nella quale sono esposti i busti dei personaggi storici che hanno dato lustro agli Stati Uniti d’America. Oltre che una “galleria della fama” sarà anche un museo, dove verrà custodito ed esposto materiale su giocatori, allenatori, dirigenti e i trofei del Gruppo sportivo Fiori Barp, comprese memorabilia e documenti che illustrano l’attività, i primati e i risultati delle varie formazioni del club.

Regole di ammissione

Per diventare membro della Fiori Barp Hall of Fame, un giocatore, un allenatore, un dirigente deve essere proposto da un comitato composto da 7 persone e ricevere il parere positivo di almeno 5 dei membri. Ogni anno possono essere nominati al massimo quattro giocatori e due non giocatori (allenatori, dirigenti). I giocatori e gli allenatori devono aver cessato l’attività con il Fiori Barp da almeno tre anni, ma tale tempo di attesa potrà essere derogato, su decisione unanime del comitato, per alcuni soggetti ritenuti straordinari.

I membri del comitato

Membri del “Comitato Fiori Barp Hall of Fame” sono i seguenti: Victor Fant, presidente Fiori Barp; Arone Roni, presidente onorario Fiori Barp; Roberto Bona, giornalista; Luciano Trevisson, ex giocatore, presidente Delegazione provinciale C.O.N.I.; Doriano Sponga e Angelo Santel, dirigenti; Walter De Dea, veterano.