2018: anno da incorniciare per il Fiori Barp

Il 2018, che è ormai agli sgoccioli, a Mas verrà ricordato come un anno super o, meglio ancora, come un anno record. Merito del Gruppo sportivo Fiori Barp, lo storico sodalizio che dal 1961 identifica le attività sportive svolte nella popolosa frazione del comune di Sedico; merito, in particolare, della sezione calcio del club, della compagine presieduta da Victor Fant e allenata da Alessandro De Battista.

“Numeri” da incorniciare

L’annata dorata dei blu arancio è stata costruita, domenica dopo domenica, partita dopo partita, con numeri importanti. Dal 7 gennaio (a Libano, vittoria 4-0 sul Sarmede nella prima di ritorno del campionato di Seconda categoria 2017-2018) al 16 dicembre scorso (a Puos, sconfitta nel derby con l’Alpago nell’ultima d’andata del campionato di Prima categoria 2018-2019) capitan Roberto Piaz e compagni hanno giocato 31 gare di campionato mettendo assieme ben 52 punti. Le 16 partite della passata stagione (le 15 del girone di ritorno e il “famoso” recupero con la Fulgor Farra giocato il 25 gennaio 2018) hanno fruttato 30 punti; le prime 15 del campionato in corso ne hanno portati in dote 22 che è, tanto per essere chiari, un bottino di tutto rispetto per una neopromossa. Nelle 31 gare del 2018 il Fiori Barp ha ottenuto 14 vittorie, 10 pareggi e 7 sconfitte con 43 gol segnati e 30 subiti.

Play-off stravinti

I due spezzoni di stagioni disputate dalla formazione blu arancio nel corso dell’anno 2018 sono saldamente legati fra loro dai play-off disputati fra maggio e giugno. Anche questa fase post-campionato è stata condotta dai ragazzi di Fant e De Battista in maniera esemplare. Si è trattato di una galoppata in crescendo, iniziata il 20 maggio, con il successo 4-3 sul San Michele Salsa; proseguita il 27 maggio, con l’affermazione di misura (1-0) sull’AltivoleseMaser; conclusasi con l’apoteosi della promozione, il 3 giugno, con il trionfo per 2-0 sull’Olmi Callalta. A diciannove anni dalla prima, storia promozione e a 15 dall’ultima apparizione nella categoria, la compagine di Mas ha fatto ritorno nell’agone della Prima categoria regionale, il più alto traguardo mai raggiunto dal club in quasi sessanta anni di storia calcistica.

I protagonisti di un anno ricco di soddisfazioni

Sono stati 33 i “ragazzi” di Fant e De Battista protagonisti del 2018 dorato del Fiori Barp. Con loro vanno ricordati anche i dirigenti Doriano Sponga, Angelo Santel, Fabio Burigo; il masseur Beniamino Chiesurin; i collaboratori Niccolò Fant e Filippo Fattor; gli addetti alla manutenzione dell’impianto di gioco, Mirco Colladon e Tiziano Lanfranchini. Questi i blu arancio scesi in campo (accanto al nome sono indicate presenze e reti segnate): De Nadai 17, Zanin 30-1, Fontanive 29, Nazaret 30, Tancon 19, Triches 31-1, Dal Pont 17, Pollazzon 31-3, Mamoutou 19, Ibrahim “Momo” 17-16, Piaz 34-4, Fratta 13-3, Abubakar 18-1, Simonetti 21, calesso 17-1, Mballoma 4, A. Vedana 7, Branco 2, Buzzatti 8-1, Baietta 1, Ndyaie Daouda 13-7, Melis 1, Zanella 15, Paganin 15, Saine Assan 14-1, Da Silva Da Costa 15-4, Malosso 4, Masoch 13-3, Ismaili 14, C. Vedana 9, Dal Farra 5, Celentin 6-1, Zanon 11.

Guardia sempre alta

Alla ripresa del campionato, dopo la pausa di fine anno, l’undici di Mas sa bene che dovrà presentarsi in campo con la guardia sempre alta. La classifica del girone G di Prima categoria, con la zona play-out lontana 7 lunghezze, non permette rilassamenti di sorta. A nessuno, tantomeno ad una neopromossa che nell’ultima parte del girone d’andata ha dovuto fare i conti anche con una lunga lista di infortunati. Il miglior proposito dei blu arancio, quindi, non può che essere quello di ripetere la positiva prima metà del campionato. L’obiettivo da centrare rimane quello della salvezza senza patemi. Il traguardo è alla portata, ma va inseguito con l’apporto convinto di tutti.