Calcio Belluno. A Tamai per il bis

Il confronto fra Polisportiva Tamai e Belluno, in programma domenica e valido per il tredicesimo turno del girone C di Serie D, si è storicamente sviluppato nei primi due decenni del III millennio: le strade delle due contendenti si incrociarono per la prima volta nella stagione 2001-2002 e il primo scontro diretto fu disputato il 16 dicembre 2001, a Tamai, con successo di misura dei friulani. Da allora le sfide di campionato sono state 30, giocate sempre a livello di Serie D.

Il bottino fin qui raccolto dalle “furie rosse” (9 punti, 2 vittorie, 3 pareggi, 7 sconfitte, 12 gol fatti e 22 subiti) e dai grifoni gialloblu (10 punti, 1 vittoria, 7 pareggi, 4 sconfitte, 11 gol fatti e 15 subiti) cataloga la prossima partita come uno scontro diretto per emergere dalle zone calde della classifica.

Equilibrio marcato

Il bilancio dei 30 precedenti confronti fra Tamai e Belluno è decisamente equilibrato e certifica: 10 vittorie gialloblu (equamente divise fra casa e trasferta), 11 pareggi, 9 successi friulani (quattro ottenuti al polisportivo). Grande equilibrio anche nel computo delle reti segnate: 37 dal Belluno e 35 dal Tamai. Il marcato equilibrio fra le due compagini è sottolineato anche da un altro dato: dei 19 successi complessivi (10 bellunesi e 9 pordenonesi), ben 17 sono maturati con un solo gol di scarto. Le vittorie per 1-0 sono state 5 (3 delle quali 0-1), 9 quelle per 2-1 (5 delle quali 1-2), 3 per 3-2, tutte a favore del Belluno (2 delle quali 2-3).

Due “strisce negative” gialloblu

In due occasioni il Belluno ha rimediato tre sconfitte consecutive con il Tamai. La prima “serie nera” risale alla stagione 2007-2008. Tutto ebbe inizio il 9 settembre 2007 quando, sul rettangolo del polisportivo, i gialloblu (a segno con Trinchieri) subirono l’uno-due ospite con Tormen e Nonis, su rigore. Il giorno della Befana 2008 Il Tamai vinse in casa con il classico punteggio firmato da Giordani e Paolini. Il terzo kappaò consecutivo del Belluno si concretizzò, ancora al polisportivo comunale, il 21 settembre 2008, per opera di Zanetti. La seconda serie di tre sconfitte consecutive, ancora aperta, comprende il doppio 2-1 della passata stagione (in piazzale della Resistenza segnarono Alcantara, Rocco e Giglio; al ritorno De Anna, Masoch e Maccan) e la vittoria di misura delle “furie rosse” ottenuta nel ventiseiesimo turno del campionato 2016-2017 grazie a Giglio.

Al Belluno le sfide con più reti

Il maggior numero di reti in una singola gara fra Tamai e Belluno (cinque) è stato reggiunto in tre occasioni e tutte e tre le volte il punteggio di 3-2 ha premiato i gialloblu. I ragazzi si imposero in trasferta, il 31 marzo 2007, (doppietta di Restiotto e centri di Solagna, Grande e Trinchieri) e il 25 aprile 2010 (Giacomini e Visalli; Mele, autogol di Zanette e Miniati per il Belluno). Il terzo 3-2 è datato 15 dicembre 2013, quando al polisportivo segnarono Duravia, Osagiede, Federico Furlan, Mosca ed ancora Federico Furlan.

Tre vittorie di fila

Il Belluno vanta tre successi consecutivi sul Tamai. La serie iniziò il 14 aprile 2013 con il 2-1 del polisportivo firmato da Dalla Bianca e dalla doppietta di Corbanese. Nella stagione seguente i gialloblu, oltre al 3-2 ricordato qui sopra, i gialloblu portarono a casa anche il 2-1 della gara di ritorno: rigore di Corbanese e gol di Masoch, con Motta a dimezzare lo svantaggio a tempo scaduto.

L’era di “Intra” e Cesca

Nel campionato di serie D 2002-2003, al termine del quale i gialloblu balzarono in Serie C2, le sfide fra Tamai e Belluno furono segnate da due protagonisti di rilievo del calibro di Alessandro Cesca per i friulani e Andrea Intrabartolo per i grifoni. Al polisportivo la squadra diretta da Toni Tormen si impose 2-1 e i marcatori furono Intrabartolo, Bisso e Cesca. Al comunale di Tamai l’uno a uno finale fu sancito ancora da Cesca in avvio e da Intrabartolo, a segno dagli undici metri, alla mezz’ora della ripresa.

Un poker di protagonisti

Simone Corbanese, Stefano Mosca, Yari Masoch e Mike Miniati sono quattro componenti dello “zoccolo duro” bellunese, autentiche bandiere Belluno. Questi quattro atleti hanno sono quelli che più volte hanno affrontato il Tamai: 15 volte Corbanese e Mosca, 12 Masoch e 10 Miniati.